mercoledì 14 gennaio 2009

Ora che abbiamo l'ADSL scegliamo bene...

Quasi sempre rimaniamo affascinati dalle alte velocità che i gestori ci offrono per le loro Adsl, e cerchiamo di capire quale sia la migliore, che quasi non teniamo in considerazione un altro fattore molto importante per una buona connessione, il modem Adsl, o il router.
Oltre alle offerte di connessione che possono variare per velocità, prezzo ed altre caratteristiche, anche il modem ADSL è disponibile con numerosissime funzionalità che possono decisamente facilitare la navigazione e possono mettere a disposizione molti servizi aggiuntivi di estrema utilità. Di solito nelle offerte di connettività sono già presenti in comodato d'uso modem ADSL che i providers offrono agli utenti per semplificare l'utilizzo del servizio, ma forse sarebe il caso di conoscere un po meglio le offerte disponibili sul mercato anche per i modem. Tentiamo di fare chiarezza e di dare una piccola e semplice guida per orientarsi, tentando di semplificare al massimo termini e spiegazione al fine di non perdersi in dettagli tecnici non utili alla scelta.

Principali differenze tra modem e router
Con il termine modem ADSL intendiamo l'apparecchio che effettua la connessione ad internet tramite la linea telefonica. Il modem fornisce la connessione ad almeno un computer tramite un cavo di rete (oppure USB).
Il router è un apparecchio che "distribuisce" la connessione a X computers simultaneamente. Tale distribuzione può avvenire anche senza fili, in tal caso il router viene generalmente chiamato Access Point Wireless.
Generalmente il router ha sempre bisogno di un modem che gli fornisca la connessione internet, in quanto il compito del router non è quello di eseguire la connessione internet, ma quello di collegare tra loro diversi PC distribuendo una eventuale connessione Internet.
Sono disponibili e molto diffusi anche Modem ADSL con router integrati. In tal caso, nel retro del modem sono visibili X connettori di rete (chiamati HUB) che consentono di collegare il modem a X computer (solo con cavi di rete, non con cavi USB).

Analizziamo bene i vari prodotti disponibili
Fai attenzione quindi, perchè nei negozi si trovano diverse tipologie di apparecchi apparentemente uguali (per i non esperti);
- Modem ADSL Serve per eseguire l'accesso ad internet, si collega ad un computer con un cavo di rete oppure con un cavo USB
- Modem ADSL con HUB (router integrato) Esegue l'accesso ad internet ma può distribuire la connessione a X computer tramite cavi di rete
- Access point Wireless Serve per distribuire la connessione proveniente da un modem pre-esistente a X computer, senza fili
- Modem ADSL con Access Point Wireless integrato Esegue l'accesso ad internet e nello stesso tempo distribuisce la connessione a X computer senza fili
Ti suggerisco di fare un po di attenzione perchè i modem ADSL ed i router, sebbene abbiano le specifiche tecniche impresse nella confezione, possono essere confusi facilmente, ed acquistare un Access Point Wireless pensando che funzioni anche da modem ADSL è un errore più comune di quanto non si possa pensare.

Telefoniamo con i dati
Oltre alla connessione ADSL molti provider forniscono la possibilità di telefonare tramite internet (VoIP) ma io ti consiglierei di provare prima molti servizi di Voice Over IP senza contratto che richiedono solo una connessione senza fili.
In particolare puoi provare Truphone , un software gratuito che puoi installare su smartphones di nuova generazione al fine di telefonare via internet utilizzando il router e non la rete del tuo operatore.
Se invece sei interessato al VoIP ma preferisci optare per la comodità del telefono tradizionale molti operatori sono in gradi di fornire telefonia internet con la linea dati. In tal caso puoi valutare tre scelte:
Utilizza un router predisposto (router VoIP) al quale collegare un telefono comune
Utilizza un "telefono VoIP" (molto costoso) e collegarlo ad un semplice router con un cavo di rete. Acquista un adattatore che consente di collegare un telefono normale ad un router normale (adattatori VoIP).

Vari tipi di Adsl e protocolli di comunicazione
Attenzione, ogni provider fornisce la connessione internet con un protocollo ben preciso. Ogni modem ADSL a sua volta è compatibile con diversi protocolli.
Anche se in genere i modem ed i routers in commercio sono sempre compatibili con tutti i protocolli che i providers usano per fornire connettività, è meglio verificare sulla confezione al momento dell'acquisto se il modem ADSL che stai acquistando è compatibile con il protocollo utilizzato dal tuo provider.
In particolare il consiglio da seguire è di acquistare, se possibile, un modem ADSL compatibile con il protocollo del vostro provider e che sia nello stesso tempo anche compatibile con il protocollo ADSL2+ per le velocità di connessione superiori a 4 Mbps, altrimenti potresti navigare molto più lentamente di quanto la tua connessione non ti possa permettere.

Decidiamo con certezza
Nel caso in cui tu abbia bisogno di un modem ADSL per una connessione domestica oppure SOHO (piccoli uffici) ti consiglio di acquistare un modem con Access Point incorporato e con un hub di almento 4 porte , poichè ti consentirebbe di navigare senza fili e di distribuire la connessione eventualmente anche con i cavi di rete. Il cavo di rete potrebbe tornare molto utile qualora tu voglia effettivamente sfruttare il 100% della velocità di connessione internet che in modalità wifi subisce dei rallentramenti molto bruschi .
Fai inoltre attenzione all'antenna: se possibile scegli un router con l'antenna svitabile poiche potresti avere necessità di utilizzare antenne direzionali o potenziate in caso di interferenze o ostacoli strutturali al segnale wifi. Ricapitolando, il retro del modem/router ADSL ideale sul retro deve avere:
4 o più porte Ethernet (RJ45)
1 presa per il cavo telefonico, riconoscibile perchè più piccola rispetto alle 4 prese di rete
1 antenna svitabile
Infine se dobbiamo scegliere tra connessione Ethernet od Usb per il nostro modem/Router, scegliamo sempre Ethernet, in quanto ci permette di effettuare operazioni non possibili con l'Usb.

7 commenti:

Matt ha detto...

Bene, questa guida è davvero utile per chi è alle prime armi con l'adsl. Se posso consigliare un modello di router adsl wireless molto funzionale e semplice da utilizzaro consiglio il modem NETGEAR DG834G v3. lo trovate da unieuro a 65 euro. Ha 4 porte LAN ethernet un'antenna per la connessione wireless e supporta fino ai 54 mega di connessione adsl. E' ottimo anche per chi, come me, utilizza un sistema d'intrattenimento domestico per giocare in rete come PlayStation 3, xbox 360 e nintendo Wii. Se avete bisogno di aiuto per le diverse connessioni vi aiuto volentieri. Inoltre ricordo l'offerta adsl Telecom Italia:
Adsl Flat (flat=24 ore su 24 7 giorni su 7) a 19,90 euro IN PROMOZIONE a 14,90 euro per i primi 3 mesi
modem con 4 porte lan ethernet e antenna wireless a 3 euro al mese GRATIS per i primi 6 mesi, quindi, facendo un pò di conti, una volta terminato il periodo promozionale, pagherete 22 euro e 90 al mese (modem compreso) quindi a bimestre 45 euro e 80 centesimi + il canone telecom per un totale di circa 75 euro a bolletta. se avete domande sono a vostra disposizione.

Matt ha detto...

Bene, questa guida è davvero utile per chi è alle prime armi con l'adsl. Se posso consigliare un modello di router adsl wireless molto funzionale e semplice da utilizzaro consiglio il modem NETGEAR DG834G v3. lo trovate da unieuro a 65 euro. Ha 4 porte LAN ethernet un'antenna per la connessione wireless e supporta fino ai 54 mega di connessione adsl. E' ottimo anche per chi, come me, utilizza un sistema d'intrattenimento domestico per giocare in rete come PlayStation 3, xbox 360 e nintendo Wii. Se avete bisogno di aiuto per le diverse connessioni vi aiuto volentieri. Inoltre ricordo l'offerta adsl Telecom Italia:
Adsl Flat (flat=24 ore su 24 7 giorni su 7) a 19,90 euro IN PROMOZIONE a 14,90 euro per i primi 3 mesi
modem con 4 porte lan ethernet e antenna wireless a 3 euro al mese GRATIS per i primi 6 mesi, quindi, facendo un pò di conti, una volta terminato il periodo promozionale, pagherete 22 euro e 90 al mese (modem compreso) quindi a bimestre 45 euro e 80 centesimi + il canone telecom per un totale di circa 75 euro a bolletta. se avete domande sono a vostra disposizione.

matilde ha detto...

E io che pensavo di pagare troppo... allora invece risparmio :-)
Però Matt cosa mi dici dell'assistenza telecom ? Perchè se mi dici che non è economica ed efficiente,così come non lo è quella del mio operatore, mi confermi che non ho fatto un cattivo affare...
Ciao, Matilde

Matt ha detto...

Beh l'assistenza telecom non è male. Telecom ha troppa paura di lasciare da solo il proprio utente, perchè questo potrebbe cambiare compagnia. io ho avuto un guasto quest'estate il giorno successivo alla mia chiamata il tecnico è arrivato a casa mia per riparare il guasto.

paololloddo ha detto...

beh il nostro blog ha aperto anche uno sportello di assistenza e aggiornamento niente male..
grazie matt..e anche a chi ha pubblicato il post.
ringraziamo l'amministrazione soru per averci dato l'opportunità di accedere alla rete con l'adsl.
ussana avrebbe potuto averla già da qualche anno come gli altri comuni del circondario;
gli esercizi commerciali gli studi professionali e gli studenti ringrazieranno per questo importante strumento di aggiornamento e professionale.
abbiamo un problema in meno!

matilde ha detto...

Ma ti hanno fatto pagare? Il mio operatore fornisce l'assistenza attraverso un numero a pagamento ed un paio di volte mi hanno fatto spendere qualcosa come 15 euro a telefonata senza neanche essere in grado di risolvermi il problema, ed alla fine ho dovuto far venire un amico a risolvere il problema.
Ero infuriata!

Matt ha detto...

no, non ho pagato nemmeno un centesimo, nemmeno per la chiamata. Il canone telecom serve a quello, ovvero pagando il canone un utente sta pagando sia l'assistenza, sia la fornitura di energia elettrica di mantenimento del proprio apparecchio telefonico.