sabato 2 febbraio 2008

Lo sport è futuro per i giovani ussanesi

Circa una settimana fa è comparso un articolo sul quotidiano sardo più letto, ossia l'Unione Sarda, riguardante sport e amministrazione pubblica ussanesi. Ad aprire l'ormai atteso dibattito (contrariamente a quanto credevano o nascondevano gli amministratori ussanesi) è stata la società calcistica A.S.D. San Sebastiano, fondata soltanto nell'autunno scorso, e che si occupa del Settore Giovanile.
Questo nuovo gruppo sportivo è stato plasmato da decine di appassionati, tra cui tanti ex calciatori che portarono in passato l'Ussana Calcio nel campionato di Promozione, e che ora cercano di coinvolgere in un nuovo progetto sociale tanti bambini e ragazzi, provenienti anche dai comuni limitrofi ad Ussana.
Abbiamo così contattato e posto delle brevi domande ad un genitore di uno dei tanti baby calciatori ussanesi iscritti con la giovane squadra.
"Cosa chiedono i dirigenti e i simpatizzanti della San Sebastiano?"
"Chiedono e rivendicano un diritto semplice e insindacabile: potere usufruire di tutti gli impianti sportivi locali".
"Perchè nasce questo problema?"
"Il problema nasce e si intensifica col passare del tempo perché alla A.S.D. San Sebastiano non viene concesso l'utilizzo del campo da calcio in erba, completato nel 2005 ed ovviamente realizzato con i soldi di tutti noi ussanesi."
"Allora chi gioca nel nostro piccolo e giovane Stadio comunale erboso?"
"Di sicuro l'altra società di calcio, l'Ussana calcio, che si occupa, tra l’altro, anche di settore giovanile."
"E voi per quale campo pagate l'affitto al comune di Ussana?"
"I nostri bambini dobbiamo portarli esclusivamente al campo in terra battuta che si trova al Club House e che possiamo assicurare non sia il massimo della comodità ed efficienza per i nostri figli."

In relazione a questo argomento è spuntato anche un messaggio di protesta su l'Unione Sarda; nella pagina dedicata agli SMS del 1° febbraio si chiedeva infatti all'assessore allo Sport di Ussana se fosse al corrente dello stato di degrado e abbandono della zona Is Osterias in cui si recano i bambini della società San Sebastiano.
A giudicare dal livello di critica e di attenzione rivolti questo argomento non sembra trascurabile; in realtà bambini e giovani rappresentano il futuro: perciò bisogna prepararlo giorno per giorno e nel modo migliore possibile.

4 commenti:

iosemarras ha detto...

Anch’io ho letto l’articolo sul quotidiano sardo fazioso, se non ho capito male l’assessore allo sport ussanese non sapeva che nella nostra comunità esiste un folto gruppo di persone, che con sentimento e caparbietà, dedica il loro prezioso tempo ad intrattenere e far divertire centocinquanta persone, bambini e genitori, Ussanesi e non.
Mi auguro che il giornalista abbia afferrato male le parole dell’assessore, se così non fosse, siamo in presenza di un fatto RACCAPRICIANTE. .…Non siamo alla frutta neanche al cafè, siamo ad altro.
Ha detto di essere all’oscuro di tutto, per questo motivo mi permetto di segnalargli altre discrepanze, forgiate, a mio avviso ad hoc, proprio dalla loro distruttiva gestione:……. i genitori pagano una retta mensile la quale viene versata dalla Società S. Sebastiano direttamente nelle casse del comune di Ussana, mentre l’altra società calcistica ussanese oltre a ricevere dei contributi da questa giunta comunale risulta morosa nei confronti del comune, è al corrente di questa assurdità?
La bolletta della luce del campo erboso di 11.000 euro, recapitata al comune nel novembre 2007: chi l’ha pagata? …….. Il comune con i soldi degli ussanesi? o la società morosa? .. Ci faccia sapere, le saremo grati.
Ero convinto che ussana non avesse l’assessore allo sport, visto tutto il casino che persiste su questa importante materia, palestre fatiscenti, campo di calcio erboso vietato ai non allineati e concesso solo agli amici, loro elettori, spogliatoi della palestra adibiti ad ambulatori per vaccinazioni, piscine inaugurate nel ’99, ad hoc mai entrate in funzione, campetti da tennis, campi di calcetto ormai decrepiti, tutto queste strutture create prima del loro arrivo.
Questo scempio lo dobbiamo alla magnifica gestione dell’assessore allo sport e a questa incantevole giunta comunale.
Se ti lamenti, ho chiedi delucidazioni sullo stato vergognoso in cui versano le strutture sportive de Is Osterias, la risposta è sempre la stessa. ……. “Colpa dei predecessori”.
E’ di ieri la notizia di un ragazzo di 14 anni deceduto in un campo di calcio, decesso causato da un paletto di metallo dell'impianto di irrigazione piantato a metà campo, a mezzo metro di distanza dal rettangolo di gioco terroso.
Niente di personale. ….O è veramente all’oscuro di tutto, oppure non è lui l’assessore allo sport, ipotesi verosimile.
Si vocifera che questo signore sarà il futuro primo cittadino!
Non mi resta che dire:….”Io speriamo che me la cavo”.
Saluti.

P.s. Su questo argomento mi piacerebbe conoscere l’opinione dei nostri consiglieri, possibilmente accompagnata da un’interrogazione consigliare.
Perdonatemi, ho dovuto scandire il ragionamento in questo modo, sperando che entri meglio in certe testoline.

paololloddo ha detto...

quanto letto sulle pagine dei giornali e sul nostro blog non fa che confermare l'ipotesi che ci siano due tempi nella vita POLITICA DI USSANA, il tempo della campagna elettorale(breve) dove tutto è possibile,e il tempo dell'amministrazione (5 lunghi anni!!)dove niente e possibile,se non per pochi!nel frattempo notiamo che:
a)questa maggioranza sta tirando a campare senza sentirsi responsabile di nulla,gli impianti sportivi non sono a disposizione della collettività, che li ha pagati con i soldi delle tasse, ma rappresentano bottino di guerra per chi ha vinto le elezioni.
b)la società s.sebastiano e i suoi rappresentanti non sono cittadini di ussana,tanto meno i loro genitori .sono gli unici che pagano l'affitto e non possono usufruire del campo in erba.si rovina!!!!
c)spero i cittadini si ricordino di questo anche in futuro,al momento di dare le preferenze e il voto di lista.
lo faremo presente in consiglio comunale come gruppo,ma temo che la risposta sarà abbastanza evasiva.cercheremo di renderlo noto a tutti i cittadini ussanesi.

sansebastiano-ussana ha detto...

un saluto a tutti i blogger, sono Francesco Carruale socio della san sebastiano ussana. Ho letto con interesse il Vostro post.e vorrei aggiungere qualche informazione sulla SanSebastiano. Siamo una societa' nata 4 mesi fa dalla Voglia di 8 amici (preciso,di ogni estrazione politica,giusto per liberare il campo da illazioni)di creare a Ussana una societa' che permettesse ai ragazzi di fare attivita' fisica in un ambiente sano e sopratutto non competitivo. Abbiamo iniziato con tanto entusiasmo, ma subito ci siamo scontrati con una realta' a cui , devo essere sincero ,non eravamo preparati.
Le persone preposte ad ascoltarci nel nostro comune hanno iniziato a essere evasive, negandoci ,in un primo momento,qualsiasi campo dove poter fare la ns attivita'e poi in un secondo momento, dopo varie anticamere davanti all'ufficio tecnico,ci e ' stato concesso il campo del club house e negato, senza nessuna spiegazione scritta, l'utilizzo del campo in erba, con la motivazione verbale, che i nostri bambini avrebbero rovinato il manto erboso e imponendoci di pagare l'affitto anticipato, come da regolamento comunale, di 315.00 euro mensili piu una fideussione bancaria di 770.00 euro di caparra.Ad oggi noi abbiamo versato nelle casse comunali la somma di 1800.00 euro per poter far fare sport ai bambini quindi il settanta per cento delle nostre entrate (che sono esclusivamente le rette dei bambini)dobbiamo darle al comune per utilizzare un impianto, che io continuo a definire pericoloso per l'incolumita' dei bambini,togliendo risorse economiche all'acquisto di materiale per i bambini.
Ecco questa e' la nostra storia ad oggi, con un po' di amarezza ma tanta passione ,continueremo a far divertire i bambini in modo sano e salutare.Vi chiedo scusa in anticipo per il tanto spazio che ho impegnato, ma permettetemi di togliermi qualche sassolino. Al signor Assessore allo sport (almeno credo) dire che lei non era a conoscenza della situazione della sansebastiano non e' esatto perche ho chiesto io personalmente a lei la concessione del campo e lei , addiritura , mi ha rimandato al Presidente dell'Ussana per ogni richiesta, il Presidente , naturalmente, non era in grado di assumere nessuna decisione.Comunque,indipendentemente da questi malintesi, se legge questo post, noi attendiamo la convocazione del tavolo, come lo definisce lei, cosi' avremmo modo di farle conoscere le nostre finalita'e farle capire sopratutto , che stiamo parlando di bambini dai 5 ai 10 anni ,che penso che siano la risorsa primaria della nostra comunita'.
Chiudo cosi', con un ringraziamento ai genitori, allievi e amici della sansebastianoe, a Voi per avermi permesso queste precisazioni

ussanese come tanti ha detto...

In questi ultimi la vostra discussione è proseguita sull'Unione Sarda con un ultimo SMS, inviato sicuramente da un altro ussanese...
Ora credo che il Sindaco di Ussana si attiverà per concedere alla San Sebastiano il campo erboso...
Tutto ciò è prevedibile perchè in caso contrario il Sindaco perderebbe un bel mucchietto di voticini...