sabato 22 dicembre 2007

In Italia disoccupazione al minimo dal 1992

In Italia torna a crescere l'occupazione con un tasso sostenuto e nel contempo si riduce ai minimi dagli ultimi 15 anni il numero dei senza lavoro.
Secondo i dati Istat sul terzo trimestre 2007 gli occupati sono cresciuti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno di 416.000 unità.
La maggior parte dell’occupazione in aumento è stata possibile grazie al part-time che ha permesso di ottenere circa 300.000 unità in più. Sempre nel terzo trimestre il tasso di disoccupazione è sceso al 5,6% portando a quota 1.401.000 di senza lavoro.
Nel dettaglio l’occupazione è cresciuta di 74.000 unità al Sud, di 193.000 unità al Centro e di 149.000 unità al Nord; nel complesso ci sono 23.417.000 persone che lavorano in Italia.
Inoltre l’occupazione delle donne cresce con un ritmo superiore di quella degli uomini; la crescita della componente femminile è stata di 205.000 unità (con un +2,3%) mentre quella maschile è stata di 211.000 unità (pari a +1,5%).

1 commento:

jeremy ha detto...

In Italia torna a crescere l' occupazione con un tasso sostenuto e nel contempo si riduce ai minimi dagli ultimi 15 anni il numero dei senza lavoro. Questo e' l'inizio del vostro articolo datato 24 Dicembre. Penso che siete andati a scuola da Berlusconi e avete imparato bene la lezione.
1)Non ricordo un periodo cosi' povero dove i consumi sono al minimo, dove l'industria sarda, ha licenziato tutti i collaboratori, e' vittima delle barbare leggi del mercato.
2)Voi che scrivete e riportate questi dati lo percepite un aumento dell'occupazione?
Ci credete in quello che avete scritto?
Adios