lunedì 2 febbraio 2009

Poliambulatorio chiuso: la protesta in piazza

USSANA - «Convocherò un consiglio comunale all'aperto, in via Trieste»: il sindaco di Ussana Emidio Contini alza i toni della protesta contro la chiusura del vecchio poliambulatorio, ospitato proprio nei locali di via Trieste. L'attenzione, e le accuse, del primo cittadino sono puntate verso i vertici dell'Asl di Cagliari per «non essersi attivati adeguatamente per evitare la soppressione di diversi servizi sul territorio». La discussione in atto attorno al Piano locale unitario dei servizi (Plus) dell'hinterland cagliaritano non soddisfa Emidio Contini che promette battaglia sull'attivazione dei locali del poliambulatorio di via Trieste: «Si tratta» denuncia Contini, «di un presidio fondamentale che, da ormai alcuni anni, resta abbandonato nonostante le continue nostre sollecitazioni. Il mancato ripristino dei servizi dell'ex guardia medica rappresenta per i cittadini un enorme affronto visto l'elevato numero della fascia di popolazione di Ussana: costituita da minori ed anziani». La battaglia potrebbe portare presto alla convocazione di un consiglio comunale ai piedi dei locali di via Trieste. «Le nostre richieste per la riapertura del caseggiato sono state sinora completamente ignorate»: questa la motivazione alla base della clamorosa, forma di protesta annunciata dal primo cittadino che, intanto, per la seconda volata nel giro di un mese ha disertato l'incontro sul Plus convocato dalla Asl 8. «Non sono il burattinaio di nessuno» tuona Contini, «nel corso degli ultimi anni i presidi sanitari del nostro centro sono stati già ridimensionati dalle sforbiciate imposte dall'alto e adottate senza un vero confronto con gli enti locali. Non si pretendono miracoli, ma si esige un piano che modernizzi la sanità del distretto con un'equa distribuzione dei servizi sul nostro territorio».

IGNAZIO PILLOSU

2 commenti:

mandingosardo ha detto...

potete dire al sindaco perche non fa pulire il locale delle vaccinazioni; è pieno di polvere e sporcizia. gli anziani del paese con tutti i bambini e le mamme aspettano al freddo è tutto sporco.aveva promesso di sistemare la pediatra.fa solo articoli nell'unione sarda adesso che c'e a campagna elettorale. e poi il consiglio comunale che lo faccia in chiesa sopra al ponteggio.VERGOGNA!!!!!

democratico ha detto...

La demagogia è sempre nemica della ragione.
Abbiamo veramente un grande Sindaco, “fa tutto lui”, inaugura, disfa, ripristina, convoca, diserta, dice tutto e il contrario di tutto, questo è quel che ho capito, detto e scritto su questa vicenda.
Dall’articolo, chiamiamolo pure articolo, si evince altro, ma conosciamo bene l’editore e anche l’Emilio Fede del Basso Campidano autore della notizia faziosa.
Al Sig. Sindaco dico: Chi è causa del suo mal, pianga se stesso.
a.m.