martedì 17 marzo 2009

20000 grazie!!!

Ciao a tutti,
da poco è stato raggiunto il traguardo delle 20000 visite al sito dall'apertura (avvenuta nei primi giorni del Settembre 2007). Un ottimo traguardo raggiunto grazie a voi! Cogliamo quindi l'occasione per ringraziare tutti coloro che hanno apprezzato e creduto in questa avventura!

Dal settembre 2007 ad oggi abbiamo affrontato diversi cambiamenti sociali e di conseguenza politici; la forza di affrontare certe tematiche, talvolta in apparenza marginali, consente un aggiornamento continuo di questo libero spazio.
Ovviamente il tutto è condito dai vari messaggi che spronano e danno consigli a questo partito.
Non dimenticando quanto sia difficile ma allo stesso tempo stimolante il lavoro del PD: l'opposizione al governo nazionale, al governo locale e alle regione Sardegna consentirà al PD di crescere e diventare un forte partito di maggioranza.

A proposito di governo regionale...
...pare che la squadra di Cappellacci ancora non abbia trovato il giusto assetto; si litiga tanto nel PDL: Forza Italia vuore pigliare tutto e trascurare Alleanza Nazionale, a causa anche dei vari "contentini" da rilasciare a partiti miseri come quello dei Sardisti.
L'indicazione sempre più forte per l’inevitabile nomina di Claudia Lombardo alla presidenza del consiglio regionale porta con sè una serie di problemi a cascata nelle altre caselle di governo. Problemi che l’incontro di ieri non è riuscito a risolvere.
Tutto rimandato a una serie di febbrili faccia a faccia in calendario nei prossimi giorni. A iniziare dalla riunione degli eletti del Pdl di ieri a Cagliari. Riunione in cui la nomina della first lady sulcitana, Cladia Lombardo, potrebbe aver trovato la sua ufficialità vincendo le ultime resistenze di An e del suo candidato Ignazio Artizzu (il più votato nell’isola).
Così, proprio mentre nel Sulcis, nel sassarese e in tante altre aree della Sardegna si combatte per mantenere il proprio posto di lavoro, i nuovi onorevoli sardi cercano di accapparrarsi le poltrone più allettanti.

3 commenti:

paololloddo ha detto...

la crisi dei rapporti tra FI e AN sta nelle difficoltà di AN di scioglersi in una pdl percepita dagli elettori come una FI allargata. la bocciatura di I.Artizzu(il più votato in sardegna) nasce proprio dal vassallaggio politico di AN nazionale.non si era mai visto dare presidenza della giunta e del consiglio allo stesso partito.ma è la legge del più forte. alla controparte solo due assessorati. anche a livello nazionale Fini passa sotto le forche caudine.
stiamo andando velocemente verso la concentrazione dei poteri.
chissa....

desaparecido ha detto...

se AN sta zitta avrà pur piacere nella sottomissione..mera perversione politica o qualche soldino passa per vie indirette?...spero di non essere stato eccessivo.odio la censura

jeremy ha detto...

AN si e' sciolta? Ale' Abbiamo eliminato in un colpo solo tanti stronzi. Chissa' che acido avranno usato