lunedì 7 aprile 2008

Venerdì 11 Aprile: chiusura della campagna elettorale del Partito Democratico a SAN SPERATE



6 commenti:

jeremy ha detto...

Vi manca solo un bel quadretto in piazza dove cantate tutti assieme
" menomale che Veltroni c'e'" e allora potete dire di essere come loro.Addio

democraticamente ha detto...

Non hai capito niente...il terzo millennio è cominciato da un pezzo..vota pure il niente...

iosemarras ha detto...

Ti do un consiglio amichevole, visto che sei un/a compagno/a, potresti cantare, sotto la doccia, dieci, cento, mille Nassyria, come fa il pacifista Ferrando.
Inoltre, mi auguro che il tuo non sia un addio definitivo.
Forza e coraggio.

jeremy ha detto...

Ammetto che Ferrando ha esternato una considerazione per niente rispettosa verso i soldati italiani in Iraq,ma non capisco perche' pensate di essere voi i salvatori del mondo. Ho avuto almeno il merito di farvi tornare la vena letteraria. Dopo tanti giorni si rileggono commenti. Saluti.

iosemarras ha detto...

Giusto, hai avuto il merito di far ripartire il volano dei commenti, tuttavia il mio consiglio era solo una risposta goliardica alla tua proposta canzonatoria.
Comunque, non riesco a capire perché continuate ad accomunarci al nano di Arcore. Veltroni, nelle tante piazze italiane, ha detto, e farà, ne siamo convinti, cose molto, molto differenti dal nano.
Riproporre la stessa alleanza dell’Ulivo sarebbe stato un suicidio, visto che ci davano 20 punti sotto la Cdl, mi piacerebbe conoscere che coalizione avresti proposto e il nome del leader.
Caro/a compagno/a gli avversari da percuotere non si chiamano Veltroni, D’Alema, Franceschini, Finocchiaro, Veronesi, Bindi etc, etc, ma, si chiamano: Berlusconi, Fini, Calderoli, Cuffaro, Dell’Utri, Ciarrapico, etc, etc.
Certa Sinistra, quella oltranzista, quella contro l’innovazione, contro il progresso, quella classista, quella che per due volte in pochi anni ha fatto cadere due governi guidati da R. Prodi, può stare, a mio avviso, solo all’opposizione.
Non crediamo di essere i salvatori del mondo, ma siamo convinti che in Italia, in affanno anche grazie a quella sinistra, sia arrivato il momento di cambiare alcune cose.
Quindi, ti invito a dare il tuo prezioso voto a Walter Veltroni,
Forza e coraggio.

jeremy ha detto...

La mia e' stata solo una provocazione per rivedere questo spazio coperto da opinioni e punti di vista. Sarei addirittura ancora piu' contento se scrivessero anche i sostenitori dell'altra fazione dandoci l'opportunita' di scambiare civilmente le opposte opinioni.
La sinistra che descrivi tu non esiste piu'. I valori sono ben chiari e dovrebbero essere anche nel programma del pd. Lotta al precariato, rispetto dell'ambiente e soprattutto RIPUDIO ALLA GUERRA.
Purtroppo le divergenze interne nell'ultimo governo Prodi, sono state discusse nei palinsesti televisivi e non nelle sezioni. Saluti.