venerdì 27 giugno 2008

USSANA, Nuova residenza sanitaria assistita

Un accordo di programma per l’accoglienza e l’assistenza di disabili, anziani e persone non autosufficienti. E’ la finalità della convenzione sottoscritta dall’amministrazione comunale e la società “Nova Gestioni Sanitarie Assistenziali”. L’intesa mira ad allargare la rete dei servizi per i soggetti svantaggiati. La residenza sanitaria assistenziale “Villa degli Ulivi”, incastonata ai bordi della statale 128, potrà infatti ospitare, sin da settembre, l’esercito della terza età all’interno della sua struttura. Il complesso sanitario – in fase di ultimazione nell’arteria che da Ussana porta dritta a Senorbì – è un impianto all’avanguardia con 80 posti letto suddivisi in quattro nuclei, stanze dotate di tutti i confort, una sala polivalente e laboratori per le attività artigianali. E ancora, palestra e locali per la riabilitazione, poliambulatori con annessa sala d’attesa, sala per il culto ed un ampio giardino esterno. E’ una struttura in linea con le disposizioni del piano strategico della Asl 8 in grado di arricchire il panorama dei servizi nel Basso Campidano. Le prestazioni saranno incentrate su modalità miranti all’integrazione dei soggetti nella società. Il programma prevede anche una serie di attività di animazione e socializzazione finalizzate a migliorare la vita di relazione degli anziani e dei disabili. (red) (admaioramedia.it)

9 commenti:

desaparecido ha detto...

Sarei più propenso per potenziare l'assistenza domiciliare però comunque ogni anziano è libero di scegliere dove dimorare in santa pace.

democraticamente ha detto...

Leggo che nella nuova struttura ci sarà anche un poliambulatorio: se è come quello ubicato nel palazzetto dello sport, gli anziani staranno freschi!

democraticamente ha detto...

Bella la mappa dei lettori..questo blog lo leggono dalla Francia, dall'Inghilterra, dalla Germania, da un pò tutta l'Italia...ma dove volete arrivare?alla White House?

democratico ha detto...

Sul tema critica, affrontato su altro post, mi trovo parzialmente d’accordo con Gaia.
Invece mi trovo completamente d’accordo con quello che dice quel tizio che, cosi dice lui, non siamo riusciti ad identificare.
Confermo tutto: “noi comunisti abbiamo molti scheletri nell’armadio e quindi ci sentiamo toccati quando si parla del passato”, ……….. infatti, io parlerò solo del presente, elencherò una serie problematiche rimaste irrisolte da questa amministrazione che da otto anni, così dicono loro, governa Ussana:

1) Periferia dimenticata e non solo: rete fognaria, idrica, elettrica, illuminazione, strade, marciapiedi: lavori fermi dal ‘99; 400 mila € restituiti dalla Giunta Contini alla Regione, ottenuti dalla precedente giunta per ultimare i lavori;
2) Club Hause: struttura ultimata e consegnata nel 2000 dalla precedente Giunta a questa, andate a vedere oggi in che stato si trova;
3) Mega-ambulatorio spogliatoio/palestra: inaugurato dalla giunta Contini in pompa magna con l’emozionante presenza dell’assessore regionale alla Sanità, il tutto prima delle elezioni regionali 2004, ci avete fatto sognare…………che emozione.
4) Scuole costruite nel 1976, oggi cadono a pezzi, ingressi bloccati, ecc. dove manderemo i nostri figli?
5) Manca l’ordinaria manutenzione di strade e piazze, numerazione civica in parte inesistente, risultato: ritardi nella consegna di lettere cartoline e quant’altro postino in tilt;;
6) Ufficio Postale: molti ussanesi si recano nei paesi limitrofi per eseguire operazioni postali: credo che la politica abbia l'obbligo di intervenire;
7) La Chiesa S. Sebastiano che cade a pezzi, mentre si spendono risorse sulla Chiesetta sconsacrata;
8) Sport: Campo erboso riservato a pochi intimi, gestione filo-Sovietica (la politica mette le mani sullo Sport) in passato non è mai accaduto;
9) Campo erboso: uso e consumi (acqua, corrente e qualche viaggio) a carico del Comune (solo per certe società private);
10) Campagna ussanese: qualche discarica a cielo aperto, gli uffici comunali devono vigilare e intervenire;
11) Costo di costruzione: esenzione per 50 persone le cui abitazioni sono ubicate dentro lottizzazione munserra.
12) Comune (Municipio): troppi disservizi ai cittadini;
13) Nuovi ingressi: verso aree comunali, da parte di membri della Giunta.
14) Invito del Sindaco a comprare casa a Ussana, “possibilmente là dove abbiamo lottizzato” Risultato: prezzi di case e terreni schizzati alle stelle, Servizi insufficienti per contenere i nuovi arrivi;
15) Palestra che cade a pezzi;
16) Negazione del palco comunale a movimenti politici; vi invito a leggere l’art. 49 della costituzione italiana;
17) La concessione del Monte Granitico ad esponenti reg.li di AN (artizzu) per dibattere su ……….forse, …..caccia al cinghiale.
18) L’utilizzo, da parte di soggetti vicini alla giunta, della spazio ristorante (club hause) per cenette per pochi intimi;
19) Posti di lavoro creati: 1 part time, ma visto che il concorso era in svolgimento un altro, totale: 2 part time in otto anni; pronti a trasformarlo in full time;
20) LSU, ancora irrisolto il grave problema di 5 lavoratori, qualcuno dice squallidamente: “non sono nostri elettori”, io dico. sono esseri umani;
21) Solare termico: l’unico paese in provincia di CA a non aver presentato, ormai siamo fuori tempo, richiesta di finanziamento regionale;
22) L’adsl: in un post precedente è stato argomentato ampiamente quale è il problema;
Per il momento mi fermo qui, questa è solo la prima puntata:
Credo che qualche scheletruccio sia presente anche negli armadi di questi amministratori, ringrazio nuovamente quel tizio per avermi dato lo spunto per elencare queste problematiche, che, a mio parere fanno parte del presente.
Sono curioso di sapere cosà troveranno i futuri amministratori quando apriranno la scatola nera.
Alla prossima,…..a.m.

paololloddo ha detto...

Anche io penso che l'assistenza domiciliare o quelle forme di assistenza che non allontani gli anziani da casa e dal contesto sociale di origine siano da preferirsi salvo i casi di inabilita totale.
La struttura sulla s.p.128 è stata realizzata da privati in territorio di monastir durante l'amministrazione Perria,poi completata durante questa amm. ultima, del sindaco I. Puddu.Dobbiamo ammettere che sono stati bravi. Tra il 2000 ed il 2005 anche ad Ussana furono approvati progetti preliminari per la realizzazione di strutture ricettive per anziani : una sarebbe dovuta sorgere nell'area sita tra via E.D'Arborea ,via Sanzio e via Tiziano, e l'altra nel sito dell'Ex CISLA de is serras("sa geramica")ma se ne sono perse le traccie. Un'occasione mancata per la popolazione di Ussana perchè avrebbe significato introiti per le casse comunali (oneri concessori, costruzione ed urbanizzazione ecc) e per il territorio con diverse opportunità di lavoro dirette e indirette con l'indotto dei servizi associati oltre che con gli acquisti e gli approvvigionamenti. Quella de is serras era veramente una grossa struttura.
dobbiamo rivolgerci a monastir!! certo la "location" non è proprio quella ombreggiante della foto, ma comunque è una realta esistente ed operativa.
la nostra speranza ed impegno deve essere quella che in futuro si sia capaci anche Ussana di attirare investimenti importanti come quelli descritti anzichè limitarci ad apparire impropriamente come comprimari per le opere realizzate altrove.

jeremy ha detto...

E il locale che ospitava la comunita' degli ex tossico-dipendenti di chi e'? Mi sa che anche quella e' deserta. Democratico ha elencato tutte le incompiute e quasi non gli bastava lo spazio. Dico solo che anche quest'anno per le manifestazioni estive sportive dobbiamo andare a Sestu o San Sperate, da noi e' tutto chiuso. Non mi vengono altre parole sono desolato. Il prossimo sindaco speriamo sia Fidel farebbe un po di pulizia. Hasta

r.soru ha detto...

fidel confalonieri? no !!!!!!!!!!!!!!!!!si metterebbe a suonare il piano in crociera durante la gita degli anziani...
fidel il lider maximo non mi sembra in forma... suo fratello raul.?..sarà una bella sfida.

aragones campeon

desaparecido ha detto...

Siete proprio con i paraocchi eh!!
Jeremy non vorrai far credere a chi legge questo blog che gli spazi pubblici sono chiusi agli ussanesi?

democratico ha detto...

Anziché i paraocchi perché non mettiamo i parafanghi, visto tutta la fanghiglia che riceviamo da tanti anni?
a.m.