giovedì 29 luglio 2010

Piano di risanamento: un’altra strada asfaltata

Ancora dieci le strade che mancano per completare l’annoso problema del Piano di Risanamento che si protrae ormai da più di 30 anni. Nei giorni scorsi, sotto la supervisione dell’Assessore ai Lavori Pubblici, Aristeo Marras, è stata asfaltata la via Caravaggio (tratto alto) con anticipo sul piano dei lavori, dopo che recentemente sono state completate le vie Sanzio, Botticelli, Moro, Neruda e Pirandello. Sono state inoltre predisposte le cordonate e i marciapiedi per via Mantegna e vico Monastir 2°.
Nel programma con cui ci si è presentati agli elettori, la maggioranza de “LA NOSTRA USSANA”, ha dato ampio risalto e preso precisi impegni per portare a compimento il Piano di Risanamento: sarebbe il raggiungimento di un traguardo storico visto il tempo impiegato per risolvere tale problema. Ora è ferma intenzione da parte dell’Amministrazione comunale completare le ultime dieci strade: via Mantegna, vico Monastir 2°, via Sacco e Vanzetti, via Giotto, via Caravaggio (tratto basso), vico Monastir 1°, via Rossini, via Pergolesi, via Da Vinci e via Mascagni.


GRUPPO DI MAGGIORANZA “LA NOSTRA USSANA”

mercoledì 28 luglio 2010

Viaggio per anziani

Come da consuetudine anche quest'anno l'Assessorato ai Servizi sociali del Comune di Ussana ha programmato il viaggio per anziani, riservato ai pensionati dai 50 anni in su. Il viaggio è previsto dal 13 al 18 Settembre 2010 nella Costiera Amalfitana.
Si partirà il 13 mattina con un volo diretto per Roma e dopo di che si raggiungerà la Costiera Amalfitana con un Bus GT: lungo questo tragitto verrà visitata la celebre Abbazia fondata da Benedetto da Norcia a Monte Cassino. La seconda giornata prevede le visite a Pompei e al santuario della Madonna del SS Rosario. La terza giornata sarà dedicata interamente alla visita di Capri (Capri, Anacapri, Villa di San Michele, Giardini di Augusto, Marina Piccola, Punta Tragara, etc.). Nella quarta giornata si visiteranno Positano, Amalfi, Maiori e Minori e Vietri per ammirare tutte le bellezze di questi luoghi. Le ultime due giornate saranno dedicate alle visite di Napoli (giro panoramico della città) e Caserta (visita della Reggia di Caserta).
La quota di partecipazione prevede il trattamento di pensione completa e gli spostamenti (aereo e bus). 
Le preiscrizioni saranno raccolte fino al 2 Agosto 2010.
Per maggiori informazioni rivolgersi all'ufficio dell'assistente sociale al piano terra del Municipio.



GRUPPO DI MAGGIORANZA "LA NOSTRA USSANA"

mercoledì 21 luglio 2010

Cinema sotto le stelle USSANA 2010 - 23/24 Luglio 2010

Dopo tanti anni ritorna nel nostro comune il "Cinema sotto le stelle". Il "Cinema sotto le stelle 2010" parte da venerdì 23 Luglio alle 21.30 in piazza Municipio con il film "UP". Per sabato 24 Luglio alle 21.30 è in programma il film di Gabriele Muccino "Baciami ancora", sempre in piazza Municipio. I film verranno proiettati sempre nei fine settimana (a meno che non ci siano altri appuntamenti già prefissati). Prossimamente verrà pubblicato l'elenco completo dei film con le date.

GRUPPO DI MAGGIORANZA "LA NOSTRA USSANA"


lunedì 19 luglio 2010

Linea diretta con l'amministrazione

E' da qualche giorno che sono attivi gli indirizzi di posta elettronica di tutta la Giunta comunale di Ussana. Come specificato nel programma elettorale de "La Nostra Ussana", la partecipazione e l'informazione dei cittadini avrebbe dovuto avere grande risalto. E proprio in quest'ottica, una prima iniziativa è stata quella di dotarsi di un indirizzo mail a cui tutti i cittadini potranno inviare le idee, i suggerimenti, le critiche, i problemi della vita quotidiana a tutti i componenti dell'esecutivo. E' solo un primo passo, visto che l'amministrazione intende sviluppare il sito istituzionale del Comune (www.comune.ussana.ca.it) in maniera che i cittadini siano in grado di reperire tutte le informazioni possibili sull'attività amministrativa e sugli avvenimenti che coinvolgeranno il nostro Comune.
Di seguito riportiamo i nominativi dell'esecutivo con i rispettivi indirizzi di posta elettronica che sono riportati anche nel sito del Comune: http://www.comune.ussana.ca.it/?pagina=5&pubbl=4


Sindaco
Loddo Pier Paolo
e-mail: sindaco@comune.ussana.ca.it

Assessori

Marras Aristeo - Vice Sindaco - Assessore con delega ai Lavori Pubblici ass.amarras@comune.ussana.ca.it

Spiga Bruna - Assessore con delega al Bilancio ass.bspiga@comune.ussana.ca.it

Murtas Dario - Assessore con delega all'Agricoltura, Sviluppo Rurale e Attività Produttive ass.dmurtas@comune.ussana.ca.it

Puddu Barbara - Assessore con delega ai Servizi Socio-Assistenziali ass.bpuddu@comune.ussana.ca.it

Sarais Davide - Assessore con delega alla Cultura e Pubblica Istruzione ass.dsarais@comune.ussana.ca.it


GRUPPO DI MAGGIORANZA "LA NOSTRA USSANA"

venerdì 16 luglio 2010

Cagliari calcio: prima amichevole sabato 24 a Ussana.

L'Uniona Sarda - venerdì 16 luglio 2010
Definito il programma delle amichevoli pre-campionato del Cagliari, che si radunerà domenica ad Assemini.
Prima uscita fissata per sabato 24 a Ussana, contro una Rappresentativa di Dilettanti sardi (ore 18). Mercoledì 28 in una località dell'Isola ancora da definire, si giocherà la seconda amichevole, avversario il Bastia, formazione francese attualmente in Quarta Divisione (la partita avrà inizio alle 18). Sabato 31, nuovo test contro una squadra corsa, l'Ajaccio, militante nella Terza Serie francese. Ancora da stabilire la località dell'incontro, fischio d'inizio sempre alle 18. Mercoledì 4 agosto i rossoblù affronteranno il Campobasso, squadra di Serie D (ore 18); infine, sabato 7 agosto, trasferta a Bergamo contro l'Atalanta. La gara comincerà alle ore 20.30.
CAMPIONATO La serie A aprirà ufficialmente i battenti domenica 29 agosto con la prima giornata del campionato. Quattro i turni infrasettimanali in programma (mercoledì 22 settembre, mercoledì 10 novembre, giovedì 6 gennaio e mercoledì 2 febbraio) e cinque le soste: domenica 5 settembre, domenica 10 ottobre e domenica 27 marzo a causa delle gare di qualificazione della Nazionale a Euro 2012; domenica 26 dicembre e domenica 2 gennaio a causa della sosta natalizia.

Inpredil, per 17 lavoratori l'incubo non è finito

la Nuova Sardegna — 14 luglio 2010
SAN SPERATE. Lavoro febbrile dietro le quinte per organizzare un summit tra Regione, azienda e sindacati di categoria per sbloccare la vertenza sull’ex Impredil. Lo stabilimento ai piedi della Carlo Felice - uno dei colossi isolani nella produzione di manufatti in cemento armato - ha riavviato gli impianti, ma una pattuglia di operai resta ancora nel limbo dell’incertezza. L’accordo per la stabilizzazione dei lavoratori, siglato dall’holding Laterizi Impredil di Cagliari e Servizi ambientali sardi di Sassari, è saltato. 44 dipendenti sono rientrati nello stabilimento, ma per gli altri 17 è stato l’inizio di un nuovo calvario. Ieri sera a Ussana si è tenuto un vertice, promosso dal sindaco Paolo Loddo, per esaminare la situazione per lo sblocco della cassa integrazione. Alla riunione hanno partecipato il deputato del Pd Amalia Schirru, l’assessore provinciale alle attività produttive Piero Comandini e Chicco Cordeddu (Fillea-Cgil). «È necessario - sottolinea la parlamentare - di individuare insieme quali strumenti mettere in campo per attivare la concessione della cassa integrazione per i 17».(lp)

Ussana, uno spazio gioco per i bambini e i genitori.

la Nuova Sardegna — 07 luglio 2010
USSANA. Un punto di riferimento per i bambini, ma anche un centro di animazione per le famiglie: sono gli ingredienti del nuovo spazio gioco inaugurato nei locali all’aperto di piazza Aldo Moro. La struttura comunale prevede una serie di iniziative destinate alla fascia dei giovanissimi dai tre ai cinque anni. Le attività si svolgeranno nelle lollas dello spiazzo con caccia al tesoro, giochi d’acqua, miniolimpiadi, laboratori ricreativi, feste, giochi di gruppo e momenti di socializzazione per le famiglie. Per l’assessore ai servizi sociali Barbara Puddu «il progetto mira ad offrire uno spazio di condivisione tra i bambini con l’obiettivo realizzare un punto d’incontro per i genitori».(l.p.)

giovedì 15 luglio 2010

LA MANOVRA E' SBAGLIATA: San Sperate, 19 luglio


Dopo la manifestazione del 19 giugno a Roma, il Partito Democratico non smette di mobilitarsi contro la manovra del governo.

Lunedì prossimo, 19 luglio dalle 18.30, nella sala consigliare del Comune, il PD di San Sperate ha organizzato un’iniziativa pubblica aperta a tutti i cittadini e un banchetto informativo, per parlare delle misure contenute nella manovra economica e illustrare le proposte del nostro partito.

Il governo ha chiesto la fiducia sulla manovra, noi saremo con i cittadini, con chi i sacrifici li dovrà affrontare per davvero, per ribadire l'inadeguatezza e l'iniquità delle misure proposte.

Vi aspettiamo.


fonte: http://pdsansperate.blogspot.com/

martedì 13 luglio 2010

Resoconto del terzo Consiglio comunale

Maryvonne Sedda è stata eletta Presidente del Consiglio

È durato oltre tre ore e mezzo il terzo Consiglio comunale convocato al Monte Granatico ussanese per lunedì 12 luglio. Presenti al gran completo tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione per la discussione dei sei punti che componevano l’ordine del giorno.

La seduta, presieduta come nelle due precedenti assemblee dal sindaco Paolo Loddo, è stata ampiamente dedicata alla presentazione delle linee programmatiche. Il testo unico degli Enti Locali, la legge che regola e disciplina il funzionamento dei Comuni e delle Province italiane, prevede infatti che il sindaco neoeletto presenti al Consiglio comunale i principali punti del suo programma. Il primo cittadino ha passato in rassegna i principali punti del programma presentato agli elettori in campagna elettorale. Programma che, lo ricordiamo, è stato il frutto dell’importante lavoro svolto dalle commissioni costituite nel periodo elettorale.

Appena terminata l’esposizione da parte del primo cittadino, hanno preso la parola i due capigruppo di minoranza, Giorgio Asuni e Emidio Contini. Il consigliere Asuni ha dichiarato di condividere per titoli quanto enunciato dal sindaco, ma ha chiesto di passare dalle buone intenzioni ai fatti. Il consigliere Contini ha invece polemizzato con il primo cittadino quando ha dichiarato che è intenzione dell’amministrazione chiudere tutti i cantieri entro brevissimo tempo. Secondo il capogruppo di minoranza questo è il risultato della buona azione condotta dalla precedente amministrazione da lui guidata. Pronta la replica del sindaco Paolo Loddo che ha ricordato invece come alcuni cantieri risultano invece essere aperti da troppi anni, sottolineando come invece è ora di passare dalle parole ai fatti.

Si è passati, dopo una lunga discussione, al secondo punto all’ordine del giorno dedicato alla seconda variazione del Piano Locale di Servizi alla persona, meglio conosciuto come Plus21. Ha preso la parola Barbara Puddu, Assessore ai Servizi Sociali, che ha informato il consiglio della concessione di nuovi contributi regionali da destinare ai nuclei familiari numerosi e a rimborsi per bambini che frequentano asili nido o micronidi. Nuovi fondi in arrivo anche per il contrasto delle cosiddette povertà estreme. Grazie a questi stanziamenti, saranno possibili 26 nuovi interventi. La maggioranza e il gruppo Concordia per Ussana hanno votato a favore, mentre il gruppo Prima Ussana si è astenuto.

Il terzo punto, presentato da Bruna Spiga, Assessore al Bilancio, è strettamente collegato al precedente. In seguito ai nuovi finanziamenti concessi dalla regione, il bilancio previsionale del 2010, il bilancio pluriennale 2010/2012 e la relazione previsionale programmatica 2010/2012 sono infatti variate e queste variazioni devono essere portate a conoscenza per il voto del Consiglio. Come per il punto precedente, hanno votato a favore la maggioranza consiliare e il gruppo Concordia per Ussana, mentre il gruppo Prima Ussana si è astenuto.

Il quarto e il quinto punto erano invece dedicati alla nomina dei rappresentanti comunali nel Consiglio d’amministrazione e nel Collegio dei Probiviri della Associazione Turistica Pro Loco. Nomine previste dalla legge che attualmente disciplina il funzionamento delle Pro Loco italiane. All’interno del Cda della Pro Loco sono stati eletti, con voto segreto, i consiglieri Gianluigi Fois, espressione della maggioranza in Consiglio Comunale, con 12 voti, ed Emidio Contini, eletto con cinque voti, frutto di un accordo tra le minoranze. Nel Collegio dei Probiviri entra invece la consigliera Manuela Sedda, con 12 voti a favore.

Il sesto e ultimo punto del Consiglio comunale era dedicato alla nomina del Presidente del Consiglio comunale e di due vicepresidenti, di cui uno vicario. Le minoranze hanno strumentalmente attaccato la maggioranza. La consigliera Marta Littera ha chiesto se il punto dell’ordine del giorno era legittimo dal momento che il testo unico degli enti locali parla di istituzione facoltativa nei comuni al di sotto dei 15.000 abitanti. Puntuale la replica del primo cittadino il quale ha risposto dicendo che lo statuto comunale, modificato durante il primo mandato della giunta guidata da Emidio Contini, prevede questa istituzione e che dunque l’elezione del presidente da parte del Consiglio è obbligatoria. Attacco anche da parte del consigliere di minoranza Giancarlo Zonnedda, che ha ricordato, così come fatto anche dalla consigliera Littera, come cinque anni fa l’allora opposizione Ussana Democratica, si espresse palesemente contro la figura del presidente del Consiglio comunale. Anche in questo caso non è mancata la replica del primo cittadino che ha sottolineato come è intenzione costituire tutta una serie di istituzioni consultive (commissioni, consulte dei giovani e degli anziani) che dovranno essere coordinate dal nuovo presidente del Consiglio comunale.

Tutti i 17 consiglieri, nonostante il voto contro annunciato dal gruppo Concordia per Ussana, hanno però partecipato alla votazione. Con 12 voti, espressi dunque in modo compatto da tutti gli esponenti della maggioranza, è stata eletta presidente Maryvonne Sedda. Cinque le schede bianche finite nell’urna. Dopo l’applauso della sala consiliare, la neoeletta ha preso brevemente la parola, sottolineando che è sua intenzione, vista la crisi finanziaria e i forti tagli imposti agli enti locali dal governo Berlusconi, rinunciare all’indennità seppur irrisoria (si aggira intorno al centinaio di euro al mese), spettante al consigliere che ricopre il ruolo di presidente.

Successivamente sono stati eletti i due vicepresidenti. Sei voti sono andati a favore di Gianluigi Fois, altri sei a Manuela Sedda, cinque le schede bianche. Gianluigi Fois ricopre l’incarico di vicepresidente vicario, perché anagraficamente più anziano della consigliera Sedda.


GRUPPO DI MAGGIORANZA "LA NOSTRA USSANA"

Parliamo ancora di Inpredil

Chiamatela Inpredil, oppure Laterizi Impredil di Cagliari e Servizi ambientali sardi di Sassari, fatto sta che la musica per l’impresa sansperatina non sembra cambiata.
In un incontro avuto ieri sera ad Ussana con i lavoratori, promosso dal sindaco Paolo Loddo, a cui hanno partecipato Amalia Schirru (per il PD alla Camera dei Deputati), Chicco Cordeddu (per la FILLEA), l’assessore provinciale del PD Piero Comandini, gli assessori comunali, il PD di Ussana, il PD sansperatino, è emerso chiaro che poco è cambiato rispetto alle promesse di qualche mese fa.
È vero, la fabbrica è stata salvata, ma in particolare per diciassette lavoratori il calvario non è finito (quattro sono di Ussana).
Nell’accordo con l’Assessore regionale dello scorso gennaio erano previsti la cassa integrazione straordinaria per questi lavoratori e la messa in mobilità per gli altri quarantaquattro che aspettavano il riavvio dello stabilimento. Di fatto i primi, parrebbe a causa di una lungaggine burocratica, stanno ancora aspettando. Erano previsti, inoltre, l’anticipo delle integrazioni salariali da parte dell’azienda, l’inserimento degli operai in progetti di reimpiego, il trattamento della cassa integrazione ed un anticipo sul Tfr. Per ora solo parole.
È vero, dobbiamo riconoscerlo, il lavoro svolto dai sindacati, dagli enti locali e dagli stessi lavoratori, ha fatto si che si potesse salvare un’importante realtà produttiva, ma la vertenza non è per niente conclusa.
L’impegno del tavolo odierno è stato quello di sollecitare ai diversi livelli un tavolo urgente, possibilmente regionale, con la nuova società per salvaguardare i diciassette lavoratori e chiedere che siano attivati immediatamente i procedimenti per il riconoscimento economico della cassa integrazione.
Continueremo a stare al fianco di questi lavoratori.

fonte: [http://pdsansperate.blogspot.com/]

La nota dell'On. Amalia Schirru (PD - Camera dei Deputati)

venerdì 9 luglio 2010

APERTURA LUDOTECA DAL 14 LUGLIO

L'Assessorato alle POLITICHE SOCIALI del Comune di Ussana annuncia l’apertura della LUDOTECA, in collaborazione con la cooperativa "La Clessidra". L'attività estiva inizierà il 14 Luglio e si concluderà il 12 Settembre: la stessa si svolgerà con una frequenza di due volte alla settimana ad eccezione del periodo di Ferragosto. Sono previste 14 giornate di attività che saranno rivolte ai bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni e coinvolgeranno anche gli adulti. L'inaugurazione sarà MERCOLEDì 14 LUGLIO alle 19.00 in Piazza Mercato. Tra le varie attività saranno presenti: giochi d'acqua, miniolimpiadi, caccia al tesoro, feste e attività notturne.

Il servizio è totalmente gratuito



Il Sindaco
Dr. P.Paolo Loddo

L'Assessore ai Servizi Sociali
Barbara Puddu

L'Assistente Sociale
Maria Antonietta Tronci


Il servizio è GRATUITO

Per informazioni rivolgersi al Servizio sociale del Comune di Ussana

scarica la locandina qui

mercoledì 7 luglio 2010

Nuovo Orario al Pubblico Comune di Ussana

Il comune di Ussana rispetterà il seguente orario al pubblico dal 12 luglio 2010 al 5 settembre 2010:




Clicca sul link seguente: http://www.comune.ussana.ca.it/?pagina=10&avviso=73

CONSIGLIO COMUNALE 12 LUGLIO - Ussana

Presso i locali del Monte Granatico, in piazza Municipio, si terrà una seduta del Consiglio comunale in data 12 Luglio alle ore 17:00.
Ordine del giorno:
  1. Esposizione delle linee generali di governo.
  2. Piano Locale di Servizi alla persona (PLUS) - Variazione n° 2.
  3. Bilancio previsionale anno 2010, Bilancio Pluriennale 2010/2012 e Relazione Previsionale Programmatica 2010/2012 - Variazione n°2.
  4. Nomina Rappresentanti del Comune in seno al Consiglio di Amministrazione dell'Associazione Turistica Pro-Loco di Ussana.
  5. Nomina Rappresentante del Comune nel Collegio dei Provibiri dell'Associazione Turistica Pro-Loco di Ussana.
  6. Nomina del Presidente del Consiglio Comunale e di n° 2 Vice-Presidenti di cui uno Vicario.

Gruppo di maggioranza "La Nostra Ussana"

venerdì 2 luglio 2010

Conferenza Regionale degli Amministratori locali PD

La nuova manovra finanziaria del Governo, il Patto di stabilità interno, i tagli ai trasferimenti a favore di Comuni e Province fanno pagare agli Enti Locali l’assenza di una efficace politica economica per fronteggiare la crisi e lasciano gli amministratori locali completamente soli nel rispondere alle richieste delle famiglie e dei cittadini.

Per questo motivo e recependo l’esigenza di costruire una rete tra gli Amministratori del PD con l’obiettivo di elaborare strategie comuni sulle politiche locali che mirino a dare migliori risposte alle esigenze dei cittadini, il segretario Silvio Lai ha promosso una Conferenza Regionale degli Amministratori locali del PD che si terrà il giorno 5 luglio alle ore 16.00, presso l’Hotel Mediterraneo, in viale Diaz a Cagliari.

All’incontro parteciperanno, tra gli altri, il Presidente dell’Anci Sardegna, Salvatore Cherchi, il Presidente del Consiglio delle Autonomie, Graziano Milia e il Presidente dell’UPS Roberto Deriu, e concluderà i lavori il Responsabile Nazionale Enti Locali, Davide Zoggia.

Sono invitati a partecipare gli amministratori locali tesserati PD.

fonte: [http://pdsansperate.blogspot.com/2010/07/conferenza-regionale-degli.html]

giovedì 1 luglio 2010

Crolla il Piano casa, trema Ugo Cappellacci

La clamorosa bocciatura è avvenuta per mano di una quindicina di franchi tiratori dopo una giornata di tensione. Il voto è il segnale del malessere della maggioranza anche dopo il mini vertice del giorno precedente in cui il governatore della Regione aveva minimizzato la portata della crisi.

CAGLIARI. Il voto segreto porta la maggioranza al massacro: non ci saranno modifiche al Piano casa, bocciato ieri sera per mano di una quindicina di franchi tiratori dopo una giornata di tensione vissuta in aula tra le accuse del Centrosinistra e le perplessità della maggioranza. I sardisti, poi, avevano dichiarato di nutrire molti dubbi su alcuni commi della legge facendo prefigurare il voto contrario. La bocciatura è clamorosa non solo per la portata numerica, (presenti 65, sì 27 e 37 i contrari), ma per il significato attribuito dalla Giunta al Piano-casa 2.

L’importanza della legge era stata spiegata dall’a ssessore Gabriele Asunis in un intervento di 25 minuti concluso con un appello all’aula perché venisse accolto l’impianto della legge. Un testo anomalo - hanno rilevato molti esponenti del Centrosinistra: tre articoli in tutto ma il primo che inglobava da solo 21 commi, in realtà altrettanti articoli. «Un pasticcio giuridico, tecnico che non risolve neanche un problema», ha detto Luciano Uras, capogruppo della Sinistra. Il voto è il segnale del malessere della maggioranza anche dopo il mini vertice del giorno precedente in cui Cappellacci aveva minimizzato la portata della crisi, il rimpasto da affrontare, la sconfitta non ancora metabolizzata alle recenti elezioni amministrative. Cappellacci avrà il rimpianto di non poter disporre del voto di fiducia come in Parlamento, era uno dei commenti a caldo. Dimissioni di Asunis? L’assessore sorride tranquillo: «La democrazia è anche la libertà per il Consiglio di bocciare quel che non piace. Non è stata colta l’importanza della riapertura di alcuni termini richiesta dai cittadini per poter operare. Ma non è uno stop alla Giunta». Il vicepresidente del Consiglio, Michele Cossa (Riformatori), commenta: «Se qualcuno aveva dubbi sui problemi della maggioranza, ora questi dubbi sono stati dissipati. Noi avevamo chiesto subito dopo le elezioni una presa di coscienza e un deciso cambio di passo. È necessario che il presidente Cappellacci si assuma l’onere di ricompattare la maggioranza. Forse il provvedimento di ieri non era molto importante ma era sicuramente significativo: è un passo falso che si doveva evitare». Il presidente della commissione Urbanistica Matteo Sanna difende il Pdl, «ha votato compatto», dice attribuendo le colpe agli alleati, «si è trattato di un voto politico e ora procediamo con la verifica nella coalizione». Che la giornata si mettesse male per la maggioranza si era capito dal mattino quando il presidente della commissione Bilancio, Paolo Maninchedda, aveva dichiarato sul suo sito che avrebbe votato contro alcune parti del disegno di legge: «Non posso votare il comma 18», scriveva, «un premio ai comuni non virtuosi che continuano ad amministrare coi vecchi piani di fabbricazione, un premio ai comuni che hanno consumato il consumabile. Uno schiaffo ai Comuni che pur dotati di Puc si videro bloccate dal Paesaggistico le lottizzazioni. È un premio anche a un altro signore, potentissimo, che non mi ama per quello che penso, dico e faccio». Una posizione condivisa da tutto il Psd’Az tanto che Cristian Solinas, in aula, avrebbe pronunciato un discorso durissimo contro la legge definita «un moderno Frankenstein», e anche un «book di fotografie». Ma perplessità in aula erano state mostrate anche da esponenti del Pdl come, ad esempio, Nanni Campus, che ha parlato di «delusione per i mancati effetti della legge approvata lo scorso autunno». Nel dibattito anche polemiche dirette tra i consiglieri. Soru ha sostenuto l’inutilità del Piano casa: «Le modifiche sono dovute solo agli interessi spiccioli di qualcuno per qualche misera speculazione, per qualche poveretto che si allargherà lo stazzo, ma soprattutto per far resuscitare le lottizzazioni costiere precedenti e posteriori al Piano paesaggistico, conformi o non conformi, avviate o non avviate». Un Piano - ha detto - che ha finito per favorire solo i consulenti. L’ex governatore ha polemizzato a lungo con Oscar Cherchi (Pdl) che lo aveva chiamato in causa per la costruzione, molti anni fa, di un supermercato a Oristano. Soru ha affermato che «si trattava di una ricostruzione falsa» e ha chiesto l’intervento della presidenza «per evitare le ingiurie». Claudia Lombardo ha assicurato che promuoverà al più presto un incontro chiarificatore.

Alfredo Franchini

fonte: [http://lanuovasardegna.gelocal.it]